Addominoplastica

Con questo intervento vengono eliminate le smagliature dei quadranti inferiori dell’addome mentre quelle dei quadranti superiori possono essere solo migliorate di aspetto per effetto della tensione cutanea.
L’intervento viene necessariamente effettuato in anestesia generale, mentre i giorni di degenza (di solito 2-4), la frequenza delle medicazioni e l’epoca della rimozione dei punti dipendono dal singolo caso clinico.
Il risultato è generalmente soddisfacente fin dai primi tempi anche se si rende spesso necessario un ritocco delle cicatrici o una liposuzione delle regioni più laterali dell’addome.

Prima dell’intervento di addominoplastica

  • ​Informare il chirurgo di qualsiasi eventuale trattamento con farmaci (soprattutto cortisonici, contraccettivi, antipertensivi, cardioattivi, anticoagulanti, ipoglicemizzanti, antibiotici, tranquillanti, sonniferi, eccitanti, ecc.)
  • ​Sospendere l’assunzione di medicinali contenenti acido acetilsalicilico (es. Alka Seltzer, Ascriptin, Aspirina, Bufferin, Cemerit, Vivin C, ecc.)
  • ​Eliminare o ridurre il fumo almeno una settimana prima dell’intervento. Segnalare immediatamente l’insorgenza di raffreddore, mal di gola, tosse, malattie della pelle
  • ​Organizzare per il periodo post-operatorio, la presenza di un accompagnatore/trice, che può essere utile, anche se non indispensabile
  • ​Procurarsi una pancera elastica

​Alla vigilia dell’intervento

  • ​Non assumere cibi né bevande, a partire dalla mezzanotte
  • ​Praticare un accurato bagno di pulizia completo; rimuovere lo smalto dalle unghie delle mani e dei piedi; depilare il pube
  • ​Praticare un clistere di pulizia

​Il giorno dell’intervento

  • ​Mantenere rigorosamente il digiuno ed indossare un indumento da notte completamente apribile sul davanti con maniche molto comode

​Dopo l’intervento

  • ​Alla dimissione farsi accompagnare a casa in automobile e camminare in posizione leggermente flessa
  • ​Per almeno 7 giorni indossare la guaina elastica posta dal medico, senza mai toglierla. Non fumare, per evitare colpi di tosse con relativo dolore e possibili sanguinamenti
  • ​E’ consentita una cauta ripresa della attività sessuale non prima di tre settimane
  • ​Per almeno 2 settimane non guidare l’automobile
  • ​Per almeno un mese non praticare sport né fare ginnastica
  • ​E’ possibile praticare una doccia di pulizia solo dopo la rimozione dei punti
  • ​Per almeno un mese evitare l’esposizione diretta al sole o al calore intenso (es.sauna, lampade UVA)
2017-04-26T21:04:37+00:00